Porto di Livorno – Le partenze per la Sardegna

  • Porto di Livorno - Molo Mediceo e Fortezza Vecchia

Il porto di Livorno fu ampliato e potenziato nel Cinquecento sotto la spinta della Famiglia Medici ed è attualmente il principale scalo marittimo in Toscana. Esso possiede una spiccata vocazione commerciale e industriale a cui si affianca un importante transito turistico.

Partenze per la Sardegna dal porto di Livorno

Dal porto di Livorno partono i collegamenti per la Sardegna operati da tre importanti compagnie di navigazione. Sardinia Ferries effettua il collegamento Livorno – Golfo Aranci tutto l’anno con frequenza giornaliera. La partenza è alle ore 21.00 nella stagione invernale, per una traversata di circa 10 ore. Da Maggio a Settembre le frequenze di viaggio aumentano a due volte al giorno, con una tratta diurna e una notturna.

La compagnia Moby opera invece con la tratta Livorno – Olbia , anch’essa attiva tutto l’anno. Durante la stagione invernale la partenza da Livorno è prevista alle ore 21.30 e la traversata dura circa 9 ore. Da Maggio sono disponibili anche le rotte diurne di Moby con partenza alle ore 8.00 da Livorno e arrivo a Olbia alle ore 14.30, per una durata della traversata di 6 ore e trenta minuti.

Grimaldi Lines ha inserito per il 2016 la nuova rotta Livorno - Olbia , attiva 6 volte alla settimana con partenza da Livorno alle ore 20:30 e da Olbia alle 9:00 con una tratta diurna. La navigazione ha una durata di 9 ore e 15 minuti.

Terminal traghetti del porto di Livorno

Accanto alla fiorente attività commerciale e di movimentazione merci, il porto di Livorno ha un consistente traffico di passeggeri, con circa 700.000 crocieristi e 2.200.000 passeggeri sui traghetti all’anno. L’area portuale si trova a poca distanza dal centro abitato e ha un’ampiezza di 800.000 metri quadrati, esclusi i depositi e i magazzini, e ci sono 100 punti di attracco per le imbarcazioni.

La Darsena Toscana , nella parte nord, è dedicata al traffico merci in container e all’attracco delle navi che trasportano il gas dal Nord Africa. La parte antica del porto, adiacente alla fortezza medicea, ospita invece la Darsena Vecchia , dedicata alle attività di pesca. Inoltre il porto è attorniato da tre dighe foranee a protezione delle banchine.

All’area di imbarco per le crociere si accede dal Varco Sgarallino , nelle vicinanze della Fortezza Vecchia, oppure dal Varco Donegani in Via Donegani. Tra l’imbarco di Via Donegani e la Calata Sgarallino c’è Piazzale dei Marmi, dove si trovano il Terminal Crociere e il Terminal Traghetti , quest’ultimo interessato da un progetto di ricostruzione e ristrutturazione. Il restyling prevede la realizzazione di nuove e moderne sale d’attesa con postazioni Wi-Fi, di uno shopping center, e poi ancora ristoranti bar e servizi a disposizione di tutta la città.

Come arrivare al porto di Livorno

Stazione Centrale di Livorno Raggiungere il porto di Livorno è semplice sia in auto che con i mezzi di trasporto pubblico, essendo ben collegato ai raccordi autostradali e alle linee ferroviarie.

Per arrivare in auto da nord si può prendere l’autostrada A12 o la A11-A12 , uscire per Livorno e dalla superstrada Firenze – Pisa – Livorno uscire per Livorno Centro. Proseguire su Via Leonardo da Vinci, Via E. Mattei e Via G. Donegani fino all’arrivo al porto. Da sud prendere l’autostrada A1 fino a Firenze e poi la superstrada Firenze – Pisa – Livorno.

Per arrivare in treno scendere alla Stazione Centrale di Livorno , collegata con la rete ferroviaria nazionale. Da qui raggiungere la fermata in Piazza Dante o via G. Carducci e prendere un autobus cittadino per Piazza Grande , che si trova a 10 minuti a piedi dalla Stazione Marittima.

L’ aeroporto più vicino è il Galileo Galilei a circa 25 km da Livorno, da cui è possibile prendere il treno per la Stazione Centrale, per circa 20 minuti di percorso, prendere un taxi o noleggiare una macchina. Sono inoltre disponibili i servizi di trasporto privato con conducente o di navetta con trasporto condiviso per Livorno.

Fonti delle immagini: