Il Nuraghe Santu Antine - Sa domu de su re

  • Nuraghe Santu Antine - Esterno

Nella storica zona di Meilogu , sub-regione del Logudoro si trova un vero e proprio gioiello dell’archietettura nuragica : il Nuraghe Santu Antine . Chiamato anche “ sa domu de su re ”, il nuraghe Santu Antine fa parte del comune di Torralba .

Il nuraghe Santu Antine e la valle dei nuraghi a Torralba

Il Nuraghe Santu Antine si erge fiero nella piana di Cabu Abbas ed è il più imponente della valle dei nuraghi di Torralba. Si tratta di un nuraghe polilobato risalente all’età del Bronzo medio, costituito da una torre centrale di oltre 17 metri e circondato da una cinta trilobata costruita in epoca successiva.

Il Nuraghe di Santu Antine è, insieme a Su Nuraxi di Barumini , un esempio di architettura protosarda giunto fino a noi in un ottimo stato di conservazione . I blocchi abbozzati di basalto compongono l’intera struttura e diventano più piccoli man mano che si avvicinano alle sommità delle torri.

Accedendo al mastio principale si può notare che esso è diviso in due piani , accessibili attraverso una scala interna disposta in senso orario. Con tutta probabilità la scala raggiungeva anche un terzo livello, non più esistente. Al primo livello si trovano un balcone-sedile e due nicchie.

A poca distanza dal nuraghe si possono ammirare i resti delle abitazioni dell’ antico villaggio , il quale rappresenta un perfetto esempio di riutilizzo delle strutture, tipico dell’epoca romana. Infatti è possibile trovare sia capanne a pianta circolare del periodo nuragico , sia le successive abitazioni a pianta rettangolare costruite in epoca romana .

Villaggio nuragico di Santu Antine Nella piana di Cabu Abbas si trovano ben trenta nuraghi , motivo per cui la zona viene chiamata valle dei nuraghi . A spiccare, oltre il Santu Antine, è il Nuraghe Oes , un nuraghe complesso circondato anch’esso dai resti di un villaggio nuragico. A poca distanza dalle piante circolari delle antiche capanne si trovano dei blocchi di pietra che, secondo gli studiosi, rappresentano i resti di alcune tombe dei giganti .

Da non perdere nelle vicinanze è anche la necropoli di Sant'Andrea Priu .

Orari ed ingressi al Nuraghe Santu Antine

Nuraghe Santu Antine - Sala interna Il complesso nuragico di Santu Antine è visitabile tutto l’anno, in tutti i giorni della settimana.  E’ possibile avventurarsi alla scoperta dell’ archeologia sarda dalle ore 9:00 fino alle ore 20:00. Subiscono qualche variazione, a seconda dei periodi dell’anno, gli orari delle visite guidate .

L’ ingresso al sito , generalemente a pagamento , è gratuito nelle giornate culturali riconosciute a livello nazionale.

Agriturismi e ristoranti vicini a Santu Antine

Nuraghe Santu Antine - Torre maggiore Se si desidera visitare il Nuraghe di Santu Antine e avventurarsi tra le bellezze che il logudorese ha da offrire è possibile alloggiare negli agriturismi , perfetti anche per godersi i pasti a base di cucina sarda .

L’ AGRITURISMO SAS ABBILAS di Bonorva dista soli 13,3 km dal sito archeologico di Santu Antine. La struttura vanta un parcheggio gratuito in loco e una splendida vista sulle montagne circostanti.

L’ AGRITURISMO CUGUMIA si trova a Thiesi, a 13 km da Santu Antine. Il ristorante propone piatti tradizionali sardi e la colazione è a base di prodotti da forno preparati al momento.

Se si desidera mangiare nei dintorni di Santu Antine (magari prima o dopo la visita al sito) ci sono diverse opzioni.

Il Ristorante Mejlogu si trova a Torralba , in via Carlo felice 98, a pochissima distanza dal complesso nuragico. In questo ristorante è possibile mangiare un’ottima pizza , ma anche dei primi e dei secondi tipici del territorio.

Il Ristorante Torre Bianca , situato in via Carlo Felice 196 a Torralba , offre sia il menù pizza che i piatti della tradizione rivisitati in chiave moderna .

Come arrivare a Santu Antine

Da Cagliari è possibile raggiungere il Nuraghe di Santu Antine percorrendo la SS 131 verso Sassari. Arrivati al km 173 si imbocca lo svincolo verso Torralba e si svolta in direzione Bono. Si procede fino alla stazione e si avanza verso il nuraghe (che da qui è già ben visibile) svoltando in una stradina sulla destra che conduce direttamente all’area archeologica. Il percorso in auto ha una durata di circa due ore.

Olbia dista dalla valle dei nuraghi soli 91 km. In poco più di un’ora di viaggio in auto è possibile raggiungere l’attrazione prendendo lo svincolo per Nuoro/Cagliari/Sassari dalla SS 125 e proseguendo per 58 km per poi entrane in E25 .

Da Sassari si percorre la E25 e si giunge in auto all’ area archeologica di Santu Antine in mezz’ora. Da Sassari parte anche l’ autobus numero 701 verso Bosa che garantisce il collegamento dalla città alla fermata di Cant. Cabu Abbas . Da qui è possibile procedere a piedi per 1,7 km e raggiungere Santu Antine.

Fonti delle immagini: