Carki cosa po sas ànimas - Halloween in Sardegna

  • Sa conca e su mortu - Zucca intagliata - Halloween in Sardegna

Halloween è una festa di origine anglosassone, ma tutti i paesi del mondo hanno un loro culto dei morti . La Sardegna non fa eccezione e, tra fine ottobre e i primi di novembre, si tinge di nero per rendere omaggio all'aldilà, all'insegna di filastrocche, riti e dolci tipici .

Il culto dei morti in Sardegna - Is Animeddas e Su Mortu Mortu

Dolcetto o scherzetto ? Con questa domanda i bambini di tutto il mondo, travestiti da fantasmi, scheletri, streghe e altre creature inquietanti e fantastiche, si fanno largo tra le case dei loro vicini, chiedendo cioccolatini e caramelle e spaventando i vivi con le loro terribili burle. In Sardegna i più piccoli, proprio come per Halloween, bussano alle porte del vicinato per chiedere " carki cosa po sas ànimas " (qualcosa per le piccole anime).

Cesto di dolci sardi per Halloween Questa antica tradizione sarda prende nomi diversi a seconda delle varie zone della Sardegna: nel sud si chiama " Is animeddas ", al centro e al nord " Su mortu mortu ", in Baronia " Su Peti Cocone " e a Seui " Su Prugadoriu ". I piccoli avventurosi si presentano ai loro vicini con alcune formule come "Seus benius po is animeddas" o "soe su mortu mortu". I doni offerti ai bambini in questa occasione variano dai più elaborati dolci della cucina sarda - come le pabassine e gli ossi di morto - agli alimenti più frugali come la frutta secca , il miele e il pane fatto in casa .

Manicaretti, filastrocche di richiesta e bambini non sono gli unici punti in comune tra l'Halloween inglese e americano e quello sardo. Un'antica usanza della Sardegna, nata proprio per celebrare le anime dei defunti, è l' intaglio delle zucche . Proprio come nelle strade di Londra e di New York, Sa conca e su mortu (una zucca scavata a forma di teschio con all'interno una candela) fa capolino tra i giardini e i terrazzi delle case, spaventando i più piccoli in cerca di doni zuccherini.

Gli eventi per un Halloween in Sardegna

Il vero evento imperdibile per chi desidera conoscere le tradizioni isolane legate al culto dei morti in Sardegna è " Su Prugadoriu ". La cornice è il centro storico di Seui e i protagonisti sono, ancora una volta, i bambini, che - girando di casa in casa - sperano di ottenere i dolcetti necessari per salvare le anime del Purgatorio.

I festeggiamenti si articolano in diverse giornate : ogni anno dal 30 ottobre al 1 novembre è possibile avvertire su di sé lo spirito (e gli spiriti!) del paese, ma anche lasciarsi guidare in un suggestivo percorso alla scoperta dei piatti tipici seuesi e dei laboratori dei maestri artigiani , intenti nella preparazione del torrone o di manufatti in ferro. La tradizione vera e propria di Su Prugadoriu viene fatta rivivere nel giorno di Halloween, il 31 ottobre: grandi e piccini partono da Piazza Rinaldo Loy e si avventurano nel centro del paese alla ricerca degli ambiti dolci sardi . Le restanti serate della manifestazione sono animate da canti e balli del folklore e dall'apparizione delle Maschere sarde , in particolare di “S’Urtzu e sa Mamulada” di Seui e "Ir Dimonios” di Tertenia.

Halloween in Sardegna - Fantasmi - Feste a tema Anche Cagliari si anima in occasione di Halloween . Numerosi party a tema organizzati nelle discoteche e nei locali del capoluogo colorano di nero e arancione il centro cittadino. Qui la tradizione anglosassone ha sostituito quella isolana, ma non per questo si deve rinunciare all'esplorazione della Sardegna più autentica. Infatti, quest'anno, torna a grande richiesta la manifestazione " Invitas ": cinque giornate al Porto di Cagliari nel segno delle eccellenze dell'enogastronomia, dei prodotti manifatturieri e delle risorse culturali della Sardegna. Una grande "vetrina" per tutti i paesi dell'isola e per chi desidera scoprirli.

Halloween in pieno relax alle Terme di Sardara

Chi desidera vivere una festa dei morti alternativa e, perché no, all'insegna del relax, può approfittare delle offerte speciali messe a disposizione dalla Antiche Terme di Sardara .

Il pacchetto Halloween prevede due notti in pensione completa, l'accesso alle piscine termali e alla palestra e un esclusivo massaggio agli oli essenziali di zucca .

Fonti delle immagini: