Carnevale in Sardegna 2017 - I riti, le località e le date

  • Sartiglia di Oristano

Il carnevale in Sardegna è un costume antico e pieno di fascino, evocativo di riti misteriosi e ancestrali. Le strade dei paesi si animano di processioni con figure dalle fattezze antropomorfe o di animale, che spesso coinvolgono tutti gli spettatori rendendoli partecipi della rappresentazione del rito.

Ecco di seguito la guida sulle principali località e tradizioni del carnevale sardo e tutti gli aggiornamenti sul calendario degli eventi 2017 .

Le principali località del carnevale in Sardegna

Esistono alcune località in Sardegna dove il carnevale è rappresentato in modo particolarmente suggestivo. Tra queste c’è Oristano , cittadina sulla costa centro occidentale, in cui si svolge la corsa equestre della Sartiglia . Sempre in provincia di Oristano si svolgono le pariglie a cavallo di Sa Carrela ‘e Nanti a Santu Lussurgiu .

In Barbagia , nel profondo entroterra dell’isola, si svolgono due dei carnevali più celebri. A Mamoiada , si ripete ogni anno la sfilata delle maschere tipiche dei Mammuthones e Issohadores , a Ottana quella dei Boes e Merdules .

Nel nord Sardegna è noto il Carnasciali Tempiesu , il carnevale di Tempio , mentre a Ulassai in Ogliastra si celebra Su Maimulu , traduzione in sardo di Maimone, l’antica divinità fenicia della pioggia, che si ricorda anche nei carnevali di Olzai e Oniferi in Barbagia.

Nella zona meridionale dell’isola sono noti il Carnevale Guspinese e il Carnevale di San Gavino Monreale , con le sfilate dei maestosi e coloratissimi carri allegorici di cartapesta.

Voli Carnevale Sardegna 2017

Tutti i collegamenti in aereo per Olbia , Cagliari ed Alghero . Trova rotte, compagnie ed offerte per la Sardegna e prenota il tuo volo online!

Le date e gli appuntamenti del Carnevale in Sardegna 2017

Le date del carnevale sardo sono concentrate per lo più tra il giovedì e il martedì grasso . In alcune località i riti e i festeggiamenti cominciano dalla notte tra il 16 e il 17 Gennaio . In questa data si svolge infatti la Festa dei Fuochi , in cui vengono bruciate delle enormi cataste di legna in onore di Sant’Antonio , il santo che secondo la leggenda scese all’inferno per rubare una scintilla di fuoco da donare agli uomini. Alcune manifestazioni si concludono con il Mercoledì delle Ceneri , altre con La Pentolaccia , la domenica successiva al carnevale.

Ecco i primi appuntamenti del calendario del carnevale sardo 2017 . Dove non ci sono ancora aggiornamenti per il 2017, vi riportiamo le date dell'anno scorso:

  • Mammuthones e Issohadores di Mamoiada: 16 Gennaio 2017 (S'Antoni) - 26,27 e 28 Febbraio 2017 (Harrasehare/Carnevale)
  • Su Maimulu di Ulassai: a partire dal 16 Gennaio 2017
  • Carnevale di Ottana: a partire dal 16 Gennaio 2017
  • Carnevale di Tempio Pausania : 23,26 e 28 Febbraio 2017 - Carrasciali Timpiesu
  • Sartiglia di Oristano: 26 e 28 Febbraio 2017
  • Sa Carrela ‘e Nanti di Santu Lussurgiu: 19,26,27 e 28 Febbraio 2017
  • Carnevale di Olzai: dal 23 Febbraio al 5 Marzo 2017

Le tradizioni del carnevale Sardo

Le tradizioni del carnevale in Sardegna derivano da antichi riti propiziatori, legati per lo più alla vita contadina e pastorale e al ciclo delle stagioni e della vita.

Carnevale di Tempio Il Carnevale di Tempio è il carnevale più importante in Sardegna. Questo unisce il richiamo alle maschere tradizionali con i balli e i canti in costume e la sfilata dei carri allegorici. La manifestazione si conclude in modo irriverente, con il rogo in piazza del fantoccio di Re Giorgio , antica divinità rappresentante la terra che dona i suoi frutti e a cui venivano offerti sacrifici.

Nella Sartiglia di Oristano , corsa equestre in cui i cavalieri devono infilare una stella di metallo, il buon auspicio per la primavera è assicurato dalla riuscita dell’impresa.

Carnevale di Ulassai A Santu Lussurgiu, Sa Carrela ‘e Nanti rappresenta la strada sulla quale prende vita una sfrenata corsa di cavalli disposti in pariglie, in cui i cavalieri dimostrano il loro coraggio e abilità.

Le manifestazioni carnevalesche ogliastrine e barbaricine hanno un carattere davvero misterioso e magico. Per Su Maimulu di Ulassai e per il carnevale di Ottana, sfilano i cortei di orride maschere dalle fattezze bovine.

Carnevale di Mamoiada A Mamoiada sfilano i Mammuthones , vestiti con pelli di animali e con inquietanti maschere lignee nere, che avanzano in file composte, con dei saltelli cadenzati che fanno risuonare in modo cupo i campanacci che portano sulle spalle. Gli Issohadores , il cui capo conduce la danza dei Mammuthones, portano invece una maschera bianca priva di espressione e la So’a , la fune con cui catturano le giovani donne in segno di fertilità e buon auspicio.

Fonti delle immagini: