Guida Carloforte - Le spiagge e le sagre più famose

  • Porto di Carloforte

Carloforte si trova sull'Isola di San Pietro nella zona sud ovest della Sardegna e fa parte dell'Arcipelago del Sulcis, insieme a Sant’Antioco. Il borgo fu fondato del 1700 da una colonia cittadini di Pegli trasferitisi da Tabarka in Tunisia, motivo per cui ancora oggi conserva le influenze liguri nel dialetto e nella cultura.

Voli, traghetti e mezzi pubblici per arrivare a Carloforte

Aeroporto L’aeroporto più vicino a Carloforte è quello di Cagliari Elmas a 84 km di distanza, dove arrivano i voli nazionali e internazionali. Le compagnie principali sono Alitalia , Meridiana e le low cost europee Ryanair , Easyjet e Volotea. Dall’aeroporto si raggiunge Carloforte tramite la SS130 3 la SP2 fino all’imbarco a Portoscuso - Portovesme.

Porto Il porto di Cagliari è lo scalo privilegiato per arrivare nel sud Sardegna. La compagnia Tirrenia effettua i collegamenti marittimi da Napoli e Palermo da 1 a 2 volte a settimana e da Civitavecchia tutto l’anno. Le compagnie Delcomar e Saremar collegano a Carloforte i porti di Calasetta e Portovesme.

Autobus L’azienda regionale di trasporti pubblici ARST collega Cagliari a Calasetta con la linea 801 e Cagliari a Portoscuso - Portovesme con la linea 803 . Le due cittadine dispongono di un porto turistico da cui prendere il traghetto per Carloforte.

Auto Per chi arriva a Carloforte in auto da Cagliari , prendere la SS130 in direzione Iglesias e al chilometro 44 prendere la deviazione per Villamassargia e Carbonia. Al bivio di Carbonia - Sirai si prosegue per Portovesme, in totale 90 km di percorso, o si può deviare per Calasetta, per un totale di circa 130 km.

Hotel, bed and breakfast, campeggi e ristoranti a Carloforte

Hotel: L’ Hotel California è situato in Via Cavallera in una zona residenziale a 10 minuti a piedi dal centro e a 5 minuti dal porto turistico, dispone di camere con balcone o piccolo patio. Il Nichotel sorge in Via Garibaldi in centro storico a un passo dal lungomare, offre la mezza pensione presso uno dei ristoranti consociati.

Bed and breakfast: Il B&B Ippocampo si trova in Località Toccarossa, in ottima posizione panoramica, con due terrazze arredate in cui consumare la colazione a buffet. Il Villa Iole B&B si trova a 10 minuti a piedi dalla spiaggia di Carloforte, in Via Pasquale Leone. Offre camere classiche con vista sul giardino e la colazione dolce.

Appartamenti: Lungo la SP7 si trova la Residenza A Cova , a soli 200 metri dalle spiagge. La struttura vanta una gestione sostenibile e dispone di ampie camere arredate con materiali naturali e con cucina indipendente. Disponibile anche il barbecue in comune e i teli mare sono compresi nella tariffa per il soggiorno. La Residenza Cuntin in Via Cesare Battisti sorge in pieno centro, offre monolocali con ristorazione indipendente e bagno privato. A 400 metri c’è il porto turistico dove prendere i traghetti per Portovesme e Calasetta.

Campeggi: A Carloforte trovate il Camping La Caletta , nell’omonima frazione sul versante occidentale dell’Isola di San Pietro. Il campeggio è immerso tra gli alberi di eucaliptus e situato in posizione tranquilla, con market e piccolo bar. Nella tariffa sono comprese la corrente elettrica e le docce calde. Sull’isola sono presenti anche delle aree attrezzate per la sosta camper .

Ristoranti All’ Osteria della Tonnara in Corso Battellieri 36 potete assaggiare gli ottimi piatti a base di tonno, antipasti, primi e secondi preparati e interpretati con fantasia. Il tutto a un ottimo rapporto qualità prezzo ed è presente anche un menù degustazione. Sempre in Corso Battellieri c’è il Ristorante Wine Space Belalugosi che propone menù di mare e di terra, piatti curati e prodotti genuini. Nell’atmosfera rilassante potete gustare la cucina alternativa e scegliere tra i vini della molto assortita cantina

Spiagge, attrazioni ed eventi a Carloforte

Scorcio del centro storico di Carloforte Il borgo di Carloforte è l’unico comune presente sull’ Isola di San Pietro e ha conosciuto un grande sviluppo turistico nella seconda metà del secolo scorso, grazie anche al traffico commerciale dei minerali estratti dalle vicine miniere dell’Iglesiente. Con la fine delle attività minerarie si sono sviluppate ulteriormente le attività tradizionali marittime, della pesca e dell’artigianato, fino a trovare nel turismo la principale attività economica del paese. Gli abitanti di Carloforte conservano ancora le influenze linguistiche dei loro avi liguri nel dialetto detto tabarkino , per via del trasferimento qui da Tabarka della comunità di Pegli .

Spiaggia La Bobba Il perimetro dell’Isola di San Pietro presenta un’alternanza tra litorali sabbiosi e cale rocciose. La piccola spiaggia di Guidi e La Bobba hanno la sabbia chiara e finissima e un mare limpido dal fondale variopinto, contornate da scogliere scure e dalla macchia mediterranea. La spiaggia di Girin in Località Punta nera presenta un arenile misto di sabbia fine e grossa e conchiglie, mentre Cala Lunga è un’insenatura in località La Punta dove spicca una scogliera di tufo a picco sul mare. La spiaggia La Caletta o Cala dello Spalmatore si trova in località La Caletta sul versante occidentale, presenta un arenile sabbioso che digrada leggermente dentro l’acqua dal meraviglioso turchese. A nord est di San Pietro c’è l’ Isola Piana , un isolotto piatto e roccioso con l’unica spiaggia di Punta del Tempiese che è accessibile al pubblico, mentre il resto dell’isola è proprietà privata.

Panorama sull’Isola Piana Sull’Isola Piana c’era una delle tonnare più grandi della Sardegna. Carloforte è infatti famosa per la mattanza dei tonni, prodotto di punta della gastronomia locale. Ogni anno all’inizio della stagione estiva si svolge il Girotonno , la manifestazione culturale e gastronomica in cui si incontrano i sapori e i profumi del Mediterraneo, tra degustazioni del rinomato Tonno Rosso , feste e musica per le strade del paese. L’altro evento di rilievo che si svolge ogni anno in primavera è la Sagra del Cous Cous Tabarkino (il Cascà di Carloforte), il piatto di origine tunisina rivisitato in chiave genovese.

Fonti delle immagini: